Image Alt

Who am I

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Nato a Torino nel 47, AR impara sin da piccolo ad amare il mare e gli animali: col divorzio dei genitori, il vero angelo custode delle vacanze estive a 6 anni diventa un pescatore, Angelo, che gli insegna come si tiran su i palamiti, e a riconoscere i pesci. Passa giornate intere dentro / fuori dall’acqua e questo forse spiega perché oggi, a 72 anni, il suo “avatar” sia un pesce.  Studi: Liceo Classico poi Laurea in Fisica a 24 anni.   Lavoro: IBM (13 anni, a Torino, Milano poi Londra e Parigi alla Direzione Europea). Ritorna a Torino con moglie (Inglese) e figli, per seguire l’azienda elettromeccanica di famiglia e continuare poi in altre aziende di Tecnologia di Vuoto ed Ultra-Alto Vuoto, sempre in giro per il mondo. Però la casa è un mulino di campagna.

In parallelo, un continuo “tornare al mare” ogni volta che si può, per ricaricarsi. Collezionista per natura, i cassetti di casa si riempiono di fossili e di conchiglie. Gli piace disegnare, e i primi disegni di conchiglie e pesci diventano poi aquarelli: questa passione produce tre “carnet” di viaggio” pubblicati nel ’97 (Aldabra), nel 2004 (Irian Jaya) e infine Raja Ampat del 2012 tutti con disegni e testo in penna calligrafica, Gli ultimi 10 anni di lavoro sono con la Varian Vacuum Technologies. Alla sera, studia incisione per tre anni. A Torino il tempo libero e le visite frequenti al Museo Egizio stimolano studi più approfonditi in un nuovo campo: il risultato, tre anni dopo, è un altro libro di disegni (Animali del Museo Egizio) che ad oggi è alla terza ristampa nel BookShop del Museo. Gli ultimi esperimenti sono di self-publishing su ILMIOLIBRO.IT

Il profondo interesse per l’arte ma soprattutto l'amore per il mare e le creature animali, le curiosità che sfuggono al frettoloso passante sono i suoi temi privilegiati.

Draw a Line - Catch a Fish